Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘animazione’

ludovicamantovan_Ingranaggi Sospesi3_500px

Ingrqanaggi Sospesi, di Ludovica Mantovan, ha vinto il primo premio come miglior film del festival Video.it .

Il cortometraggio è il risultato della ricerca di tesi triennale per la scuola di Media Design, ispirato ai racconti orali di suo nonno, racconta, infatti, la vita di Giovanni Volpato, un ragazzo di 17 anni imbarcato durante la seconda guerra mondiale a bordo del sommergibile Torelli.
Nella routine militare, intrappolato come in una botte, l’alienazione è totale. È pedina mentre i giorni si confondono con le notti e la paura durante gli attacchi è a forza controllata. Anche quando si trovano apparentemente liberi, la loro condizione non fa che condannarli a una dipendenza da quella macchina che è salvezza e prigione al tempo stesso.
Nella sospensione provocata dal sommergibile i dialoghi si perdono, i personaggi rimangono sconosciuti e interscambiabilie i fatti tendono a confondersi e ad avere limitata importanza nello scenario allargato della situazione del sommergibilista. Quello che rimane è privo di qualsiasi genere di didascalia visiva, talvolta sconnesso e volutamente alienante.

Annunci

Read Full Post »

cirp

Siamo lieti di annunciare che Cirp, il film d’animazione scritto e diretto da Stefano Meazza, e’ nella rosa dei venti progetti selezionati per il pitch a Cartoon on the bay, il piu’ importante festival d’animazione televisiva e multimediale in Italia.

Il regista, Stefano Meazza, si e’ appena laureato a pieni voti presso il dipartimento di Media Design della naba, proponendo appunto per tesi i primi 3 minuti di animazione del film ed e’ ora in cerca di un produttore che possa consentire la realizzazione dell’intera opera.

Si tratta di un film sulla guerra in Afghanistan, vista dalla prospettiva di un uccellino, Cirp e dei suoi simili, che vedendo turbata la propria tranquillita’ decidono di darsi da fare trasportando medicinali e aiuti necessari nelle zone di guerra, fino a salvarre la vita a Kahlil, un bambino che ha perso una gamba in un bombardamento e che avrà bisogno del suo sostegno per tornare a camminare.

Il soggetto e’ stato elaborato in collaborazione con gli educatori e i pedagoghi di Emergency, per dare una risposta ai bambini che si interrogano di fronte alle immagini della guerra trasmesse dai media, insegnandogli il rispetto per le altre culture e aiutandoli a sviluppare una coscienza sociale che li guidi verso l’età adultà, con la comprensione dei vantaggi di una cultura di pace.

Read Full Post »