Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘stefano meazza’

cirp

Siamo lieti di annunciare che Cirp, il film d’animazione scritto e diretto da Stefano Meazza, e’ nella rosa dei venti progetti selezionati per il pitch a Cartoon on the bay, il piu’ importante festival d’animazione televisiva e multimediale in Italia.

Il regista, Stefano Meazza, si e’ appena laureato a pieni voti presso il dipartimento di Media Design della naba, proponendo appunto per tesi i primi 3 minuti di animazione del film ed e’ ora in cerca di un produttore che possa consentire la realizzazione dell’intera opera.

Si tratta di un film sulla guerra in Afghanistan, vista dalla prospettiva di un uccellino, Cirp e dei suoi simili, che vedendo turbata la propria tranquillita’ decidono di darsi da fare trasportando medicinali e aiuti necessari nelle zone di guerra, fino a salvarre la vita a Kahlil, un bambino che ha perso una gamba in un bombardamento e che avrà bisogno del suo sostegno per tornare a camminare.

Il soggetto e’ stato elaborato in collaborazione con gli educatori e i pedagoghi di Emergency, per dare una risposta ai bambini che si interrogano di fronte alle immagini della guerra trasmesse dai media, insegnandogli il rispetto per le altre culture e aiutandoli a sviluppare una coscienza sociale che li guidi verso l’età adultà, con la comprensione dei vantaggi di una cultura di pace.

Annunci

Read Full Post »

In una accorata cerimonia Il professor Fabio Carlini ha assegnato i premi concordati dalla giuria del festival,

Il primo premio come miglior film va a “Amanti di Pietra” di Pietro Porro, per il coraggio di aver raccontato, in modo tradizionale, la dimensione fisica e mentale dell’arrampicare, senza scivolare in facile retorica e sfuggenti tecnicismi.

Il secondo premio va “Yoyogi Koen Park” di Davide Bedoni, per la maturità del linguaggio documentaristico e la felice scelta di un soggetto sfaccettato e interessante.

Mentre invece il premio speciale della giuria per la migiore sperimentazione va a “Noise” di Manzotti, Meazza e Scime’, per la semplicità e l’incisività dell’idea che si unisce a un’esposizione diretta e visivamente nitida.

Una menzione d’onore va al miglior cortometraggio di fiction selezionato dalla giuria, si tratta di “Millecinque” di Giacomo Frittelli

Read Full Post »