Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘pietro porro’

Il documentario “Come ogni giorno”, prodotto da Briantea84 con la regia di Pietro Porro, ha vinto la Guirlande d’Honneur, del Festival Internazionale del cinema sportivo “Sport movies & tv 2008” per la categoria Reportage. La giuria ha assegnato il riconoscimento ex equo anche all’opera cinese “Dream weavers, Beijing 2008”.

Il concorso di livello mondiale, a cui hanno preso parte 180 opere provenienti 44 Nazioni diverse, ha celebrato doppiamente il film del giovanissimo regista Pietro Porro, assegnandogli anche il Premio Opera prima “Fondazione Chiesa, Panathlon International”. Bravo Pietro! Il documentario in 50 minuti affronta un tema molto sensibile come la disabilità. Ma lo fa in maniera non retorica, attraverso la lente dello sport che facilita l’incontro, lo scambio e insegna a capire e conoscere altro, la sua quotidianità, la vita che scorre indipendentemente da ogni barriera.

Un ottimo inizio per la prima produzione professionale di Pietro Porro che si e’ laureato meno di un anno fa proprio in NABA, nel triennio della scuola di Media Design. Speriamo di poterlo vedere presto in tv, voci in discrete dicono che il programma di RAI 3 “Sfide”, vorrebbe mandarlo in onda.

Annunci

Read Full Post »

In una accorata cerimonia Il professor Fabio Carlini ha assegnato i premi concordati dalla giuria del festival,

Il primo premio come miglior film va a “Amanti di Pietra” di Pietro Porro, per il coraggio di aver raccontato, in modo tradizionale, la dimensione fisica e mentale dell’arrampicare, senza scivolare in facile retorica e sfuggenti tecnicismi.

Il secondo premio va “Yoyogi Koen Park” di Davide Bedoni, per la maturità del linguaggio documentaristico e la felice scelta di un soggetto sfaccettato e interessante.

Mentre invece il premio speciale della giuria per la migiore sperimentazione va a “Noise” di Manzotti, Meazza e Scime’, per la semplicità e l’incisività dell’idea che si unisce a un’esposizione diretta e visivamente nitida.

Una menzione d’onore va al miglior cortometraggio di fiction selezionato dalla giuria, si tratta di “Millecinque” di Giacomo Frittelli

Read Full Post »